Per Appuntamenti   Per Corsi e Formazione
  tel (+39) 06.61.56.83.11 tel (+39) 366.83.56.090
  tel  (+39) 334.84.13.779    
         
  mail(1)     aisme@aisme.eu    

 

Psicologico


Valutazioni psicodiagnostiche

La Valutazione Psicodiagnostica è un processo strutturato di conoscenza e comprensione della persona che consente di ottenere informazioni sulla natura, l’entità e i fattori legati all’origine della problematica presentata. Spetta allo psicologo iscritto all’ordine lo svolgimento di tale competenza mediante l’ausilio di due strumenti metodologi:

  • il colloquio psicologico
  • i test psicologici (strutturati e proiettivi)

 

Valutazioni psicodiagnostiche in età evolutiva

Lo Studio Associato AISME, seguendo un’impostazione integrata, con i soggetti in età evolutiva struttura nei seguenti momenti la fase di valutazione psicologica:

  • Colloquio anamnestico condotto da uno psicologo e pedagogista con i genitori del bambino/ragazzo
  • Incontri di valutazione psicodiagnostica con il bambino/ragazzo
  • Incontri di osservazione pedagogica con il bambino/ragazzo
  • Restituzione dei risultati ai genitori con la segnalazione della tipologia di un’eventuale intervento (psicologica, psicoterapeutica, pedagogica, logopedia, psicomotoria, neuropsichiatrica)


Sostegno psicologico

Le principali attività cliniche svolte dallo psicologo sono: interventi di prevenzione, di diagnosi, di abilitazione-riabilitazione e di sostegno.
Il sostegno psicologico è un intervento che si focalizza su una specifica problematica e che ha lo scopo di aiutare la persona a definirla in modo chiaro e a trovare modalità di risoluzione. I colloqui mirano in genere a far accrescere i livelli di autostima, le capacità di adattamento e di gestione dello stress.
 

Valutazioni psicodiagnostiche per soggetti adulti

La Valutazione Psicodiagnostica con soggetti adulti, rispetta un’ottica prettamente clinica ed è orientata alla comprensione della persona e della natura, entità e fattori legati all’origine della problematica presentata. Per la realizzazione di questo processo ci si avvale di due strumenti metodologi:
  • Colloquio anamnestico
  • Colloqui psicologici
  • Test psicologici (strutturati e proiettivi)
Attraverso il colloquio anamnestico viene esplorata la storia personale del soggetto; vengono raccolte informazioni sui fattori intrapsichici, relazionali, familiari e biologici per la comprensione dell’insorgenza del disturbo o della condizione di sofferenza lamentata.
Il colloquio psicologico è finalizzato all’esplorazione dei vissuti dell’individuo, delle risorse emotive e delle dinamiche attuate nei processi interni ed esterni e orientate nei processi di adattamento.
L’utilizzo dei test psicologici completa ed integra le informazioni cliniche, pervenendo ad alla valutazione delle funzioni cognitive, emotive e relazionali appartenenti ad una specifica struttura di personalità.
Inoltre, all’interno di un contesto clinico la diagnosi funge da guida sulla pianificazione o sulla realizzabilità di un progetto terapeutico. Attraverso una più chiara consapevolezza delle proprie caratteristiche personali, relazionali e contestuali, il soggetto trova le condizioni per prendere autonomamente delle decisioni e operare delle scelte che facilitino la realizzazione dei propri bisogni e delle proprie aspirazioni.

Torna alla lista        Stampa

 

Home | Chi Siamo | Interventi | Formazione | Servizi in Evidenza | Corsi | Convenzioni | Tirocini | Contatti


COPYRIGHT ©  AISME Intervento Psico-Pedagogico - P.IVA 06126831004